Agriturismo Casa Gioconda: dintorno

Dintorni: CONCORDIA SAGITTARIA

Regione: Veneto
Altitudine: 4 m s.l.m.
Superficie: 66,50 km2
Abitanti: 10.708
Nome abitanti: concordiesi
Santo Patrono: Santo Stefano

CONCORDIA SAGITTARIA

 

Concordia Sagittaria viene fondata dai Romani nel 42 d.C. presso l'incrocio della Via Annia con la Via Postumia con il nome di Iulia Concordia. In breve tempo diventa un centro romano di grandissimo valore, tanto da diventare tra il III e il IV secolo d.C. una sorta di città militare. In questo periodo infatti le incursioni barbariche sono forti e per proteggere la più esposta Aquileia, vengono stanziate truppe in grado di muoversi velocemente alla difesa della città dei Patriarchi.

Proprio grazie ai contatti strettissimi venutisi a stabilire con Aquileia, nella tarda età imperiale Concordia cresce anche culturalmente: rapida diffusione del cristianesimo e insediamento di alte gerarchie ecclesiastiche, che stabiliscono in città una sede episcopale. Le rovinose alluvioni che verso la fine del VI secolo investono il sito di Concordia e soprattutto le più basse zone limitrofe, laddove erano sorti i principali monumenti cristiani, compromettono seriamente la vita della città, insieme ai probabili saccheggi delle popolazioni barbariche.

Una ripresa del centro concordiese si verifica tra X e XI secolo, quando viene eretta la cattedrale, quella che si vede ancora oggi. Ma le malsane condizioni ambientali contribuiscono già nel corso del XII secolo al trasferimento della cattedra vescovile nel vicino nuovo centro di Portogruaro, che diventa così l’erede storica della diocesi di Concordia.

 

Se volete fare un tuffo nel passato recatevi a Concordia Sagittaria. Qui potrete respirare l'aria dell'antica Roma e vivere una giornata in una cittadina ricca di monumenti, palazzi, piazze e resti di epoca romana.

Concordia Sagittaria infatti è un'antica colonia romana con più di 2000 anni di storia. I reperti di epoca romana e paleocristiana continuano ad emergere ancora oggi dai numerosi scavi e potete osservarli sia al Museo Civico Archeologico che lungo le strade della cittadina tra gli edifici moderni.

Percorrete via San Pietro: potrete vedere l'arcata del ponte romano, il foro e il teatro. Nelle vicinanze di via Claudia invece sono ancora visibili le terme, uno degli edifici più importanti della vita degli antichi romani.

Il gioiello archeologico di Concordia è la piazza con i resti della Trichora Martyrium della metà del IV secolo d.C., un edificio costruito per commemorare i martiri della persecuzione di Diocleziano, e con la cattedrale di Santo Stefano del X secolo. Sotto la cattedrale avrete la possibilità di visitare i resti della Basilica del IV secolo con i suoi preziosi mosaici, sorta su una precedente casa romana. La bellissima piazza si completa con la torre campanaria in stile romanico alta 28 metri e con il Battistero di fine XI secolo in stile bizantino, con all'interno affreschi ben conservati e una fonte battesimale.
Per concludere la visita di Concordia Sagittaria potete visitare il Museo Civico Archeologico, dove si trova una notevole raccolta di reperti provenienti dalla necropoli della città: steli, iscrizioni e urne funerarie, resti di pavimentazione e un originale orologio solare.